Format TV

NEGOZI ANTIDEPRESSIVI!

L’idea di questo programma nasce dalla stagnazione del settore abbigliamento, sia nazionale che europeo. A causa della crisi mondiale, presente ormai in tutti i settori, i consumatori si ritrovano spaventati e disorientati soprattutto quando giunge il momento di mettere mano al proprio portafoglio. A peggiorare la situazione in questo ambito, è la mancanza di professionalità, di molti “improvvisati commercianti“ che senza nessuna formazione, pensano di ottenere comunque buoni fatturati, talvolta con metodi poco efficienti. In questi casi, dopo qualche tempo, l’investimento si rivela non redditizio, bensì fonte di perdite e debiti. Oltre a questa categoria di commercianti, ci sono anche coloro che si affidano a sistemi di lavoro in auge negli anni Ottanta e perciò sorpassate rispetto alle nuove evoluzioni del mercato.
Il programma di nostra ideazione si rivolge proprio ai commercianti di “vecchio stampo”, i quali, partecipando al programma, verranno indirizzati alla nuova distribuzione e a quel commercio che si nutre di mentalità innovative ed assolutamente vincenti. Il fast fashion e la nuova filosofia creativa costituiscono i capisaldi della proposta tv, nonché della ormai assodata realtà commerciale Prozack. Essa è nata nel 2002 ad opera dei coniugi Brizzolari Ettore e Roncari Marita con il primo punto vendita nella provincia di Verona e si è espansa negli anni realizzando in totale sei negozi. Grazie al talento ed alle capacità dei fondatori e dei collaboratori, la società è diventata un punto di riferimento nel settore dell’abbigliamento veronese ed è in continua espansione nelle province limitrofe. L’attività è proseguita con continue innovazioni nel servizio alla clientela e con la promozione di nuovi sistemi di acquisto.

Liberalizzazione delle licenze
L’attuale situazione commerciale italiana è stata pesantemente aggravata da “un punto dolente” su di cui vale la pena soffermarci un attimo. Negli anni Ottanta il commercio era regolato da licenze rilasciate da ogni comune in base alla densità di abitanti. Questo aspetto garantiva di per sé una buona parte del successo dell’attività commerciale in quanto risultava molto più facile per il negoziante gestire acquisti, vendite e rimanenze. Queste ultime divenivano talmente irrisorie che non incidevano in alcun modo sul bilancio portandolo da attivo in negativo.
Dagli anni Novanta invece, dopo la liberalizzazione delle licenze, molti improvvisati commercianti hanno avviato diverse attività con l’illusione del “successo facile”, scontrandosi invece con realtà ben diverse. Esse sono state talora aggravata dal cieco affidamento a metodi di lavoro ormai sorpassati, come ad esempio l’acquisto di impegnative quantità di abbigliamento in campionari programmati un anno prima. Ciò ha determinato un surplus di merce difficilmente smaltibile. La maggior parte delle aziende fornitrici infatti, tra cui le più svariate griffe, hanno approfittato, e lo fanno tutt’oggi, di ipotetici quantitativi minimi per offrire al commerciante l’esclusiva su una certa zona o comune. Egli si trova quindi a dover avviare svendite promozionali in piena stagione per poter coprire i pagamenti della merce, ma inquinando inevitabilmente il mercato per gli altri negozi. L’accumulo di debiti era, ed è, così assicurato.
Tutti questi aspetti inficiano le possibilità di successo anche al commerciante più talentuoso e ben intenzionato, in quanto si invischia in una mentalità competitiva che gli impedisce di proseguire con la propria attività in maniera serena, né tantomeno di poterla accrescere con metodologie di lavoro ed idee innovative.
La proposta Prozack dimostra invece che il lavoro, svolto in un certo modo, ed una mentalità creativa, e non competitiva, aumentano di gran lunga le possibilità di successo e regalano grandi soddisfazioni a chiunque ne faccia parte!

La realtà del pronto moda
Lavorare con il sistema pronto moda equivale ad avere una polizza assicurativa contro l’insuccesso, in quanto il rischio di rimanenze di merce è pressoché nullo.
Il fast fashion si caratterizza nella possibilità di acquisti dilazionati a seconda delle necessità durante il periodo di vendita, valutando così anche fattori come le temperature delle stagioni sempre più mutevoli, le tendenze della moda del momento e le richiesta dei clienti. In metafora, è come recarsi al supermercato con tanto di lista e carrello.

Programma
L’idea madre da cui prende avvio il Format tv si può racchiudere in due idee opzioni. La prima è la possibilità conferita ad un azienda di pronto moda di essere parte del nostro progetto, rendendola protagonista della programmazione in tutto il suo evolversi di puntate. In merito, il marchio di abbigliamento può valutare la partecipazione per un’intera stagione oppure no. In questo caso vi è lo spazio per diverse griffe nel corso dell’anno. La strategia iniziale, ma comunque in continua evoluzione, sarà quella di lavorare su punti vendita monomarca e non, di questa azienda, rendendo così l’intervento immediato e veloce. Sarà semplice così dimostrare quanto è più semplice ottenere successo con il metodo di lavoro Prozack. La seconda opzione prevede la realizzazione di questo reality anche senza l’ausilio di un’azienda di pronto moda: il contenuto del programma non cambia.
I professionisti Prozack andranno ad intervenire in un punto vendita esistente allestendolo in maniera tale che la comunicazione con il cliente sia di impatto, eloquente e mirata. Ciò alla luce della consapevolezza che l’allestimento di un negozio, concretizzata in una certa esposizione dei capi, sia la chiave per la sua miglior riuscita. Inoltre, gran parte delle decisioni sugli acquisti della merce andranno definite all’interno del punto vendita incidendo perciò su buona parte del risultato finale. L’intervento Prozack all’interno del format tv prevede inoltre l’intera ricostruzione delle vetrine, le quali sono il primo mezzo di comunicazione e marketing di un negozio e sono spesso erroneamente tralasciate e/o non rispecchiano il carattere del prodotto. Ad esempio anche i manichini, occhio del negozio, verranno sostituiti da un azienda produttrice (sponsor), in modo che il capo di abbigliamento venga maggiormente valorizzato. L’allestimento di una vetrina è infatti determinante ai fini di catturare la curiosità dei possibili clienti e stimolare in loro anche l’acquisto d’impulso.

Riassunto
Riassumiamo ora, l’idea di questo programma che si sviluppa in un reality-documentario, in cui un negozio di abbigliamento che si trova in difficoltà chiede il nostro intervento.
Lo svolgimento si dispiegherà in un’iniziale analisi del giro d’affari del punto vendita con la messa in luce degli aspetti problematici che ne hanno determinato le difficoltà e successivamente un business plan mirato. In seguito i professionisti Prozack interverranno sugli allestimenti con la rivisitazione dell’esposizione della merce secondo le più moderne pratiche di visual merchandising, le quali verranno utilizzate anche in merito alle vetrine. Non da ultimo si valuteranno la commerciabilità della merce, la qualità del personale e del relativo servizio offerto alla clientela.

Analisi del giro d’ affari
Si provi a pensare a quante volte siamo entrati in un negozio di abbigliamento senza che in noi scaturisse la voglia di acquistare nulla, oppure ci siamo sentiti disorientati per il troppo caos che era presente nel punto vendita in quel momento. In primis un buon allestimento aiuta il consumatore a superare lo stress della scelta o comunque lo avvicina al prodotto. In altri casi può essere successo che in un negozio il personale non ci ha fatto sentire a nostro agio, per troppa invadenza o noncuranza. Ecco quindi un secondo aspetto preponderante nella riuscita di un’attività commerciale e quindi alla base dell’analisi del giro d’affari.
La rilevazione delle carenze, affinché sia il più obiettiva possibile, inizierà con dei sopraluoghi nel punto vendita circa una settimana prima del periodo di intervento vero e proprio ed in varie fasce orarie. Ad esempio, il sabato, giorno per antonomasia dedicato allo shopping, ci fingeremo clienti, valutando merce, allestimento e servizio di quel particolare negozio, non trascurando anche i commenti dei clienti. Questa idea nasce dalla consapevolezza che troppo spesso la perdita d’affluenza di un negozio è causata da una troppa fiducia accordata dai titolari ai loro dipendenti, convinti che questi coccolino il cliente mentre invece lo mettono a disagio a tal punto, che, quest’ultimo decida di recarvisi più. Talvolta può accadere che i titolari stessi non siano in grado di approcciarsi nel giusto modo alla clientela pregiudicandone anche una buona pubblicità. Ricordiamo che “nessuno vuole che qualcuno gli venda qualcosa, ma tutti amano comprare!”.

Uno dei punti forti della Prozack è proprio la cordialità, la dedizione e l’attenzione che ogni commessa offre ad ogni singolo cliente: ciò spiega come da più di dieci anni ci sia una clientela affezionata che veste Prozack.
Tornando alla valutazione del giro d’affari sarà anche importante frequentare la zona limitrofa al negozio, ossia bar, ristoranti ecc., indagando un po’ sul negozio stesso, e vedendo ad esempio se la gente del posto, e quindi la potenziale clientela, veste con quei capi.
Il lunedì, si ritorna nel punto vendita in accordo con il titolare che ha richiesto il nostro aiuto e ci incontra fisicamente per la prima volta. In quest’occasione si svolgono le interviste ai dipendenti per sentire i vari punti di vista sulle criticità.
Dal martedì sono doverosi un inventario della merce ed il business plan, basilari per valutare le reali condizioni dell’attività.
Sistemata la parte burocratica ha inizio la vera e propria trasformazione del negozio, valutando in primis l’arredamento e la funzionalità degli spazi interni. In merito, spesso accade che alcuni negozi abbiano dei problemi strutturali che non si possono risolvere con qualche piccola modifica, ma si necessiti bensì dell’intervento di una ditta di arredamenti. Essa entrerà nel Format in qualità di sponsor essendo altresì un’azienda specializzata in allestimenti di locali commerciali ed ampiamente collaudata dalla Prozack in tutti i nostri punti vendita. Il lavoro di rifacimento del negozio avverrà durante la notte.
Dopo aver svolto un’attenta valutazione dei capi di abbigliamento già presenti in negozio è necessario che il commerciante si rechi assieme ai professionisti Prozack in un’azienda di pronto moda, ove può integrare con nuovi acquisti la fornitura del proprio punto vendita. In questa fase si attuerà un vero e proprio tutoring nella scelta dei capi, con la spiegazione delle motivazioni per cui preferire certi colori o modelli piuttosto che altri e l’illustrazione della scala taglie. L’azienda di pronto moda ospitante (sponsor) fornirà un ulteriore supporto indicando gli articoli di vendita maggiore e gli opportuni accorgimenti. La professionalità di quest’ultima è garantita anche dalla grande visibilità che avrà in quel momento, essendo tutto ripreso dallo staff televisivo.
Pianificare i prodotti nel giusto assortimento, nelle giuste quantità, nel momento giusto e al giusto prezzo sarà la chiave di volta per chi darà inizio ad un nuovo ciclo di vita al proprio negozio!

Allestimento
Tornati in negozio con i nuovi capi da inserire, il passaggio successivo sarà quello di etichettare il nuovo prodotto con un prezzo adatto al momento monetario in cui si trova.
Adesso è giunto il momento dell’allestimento vero e proprio! Ricordiamo nuovamente l’estrema importanza di esporre i capi in un certo modo, in quanto, “non esiste una seconda occasione, per fare una buona prima impressione sul cliente”. Vi deve essere un vero e proprio matrimonio tra luci, colori, modelli e musica. Prozack sarà al fianco del titolare del punto vendita per ottenere armonia, simmetria, ordine ed equilibrio tra tutta la merce per valorizzare al massimo il prodotto ed incrementare le vendite. Ciò garantirà sicuramente l’aumento della redditività e del sell-out del negozio.
E’ auspicabile un allestimento volto ad un marketing sensoriale che coinvolga il cliente verso uno shopping emozionale.

Vetrine
Arrivati a questo punto, è bene considerare anche il collocamento di mercato del punto vendita, ossia il target del consumatore finale. La nostra attenzione si sposterà perciò alle vetrine ed ai manichini per stimolare la curiosità e l’acquisto d’impulso dell’ipotetico cliente che si sofferma davanti alla vetrina.
Prozack creerà in quel negozio ciò che da anni realizza nei suoi, ossia scenografie a tema e d’impatto, che catturino anche l’occhio di chi passa distrattamente davanti al negozio. Ricorrendo alla nostra fantasia ed esperienza che in questi anni ci ha sempre contraddistinto, sottolineeremo eventi del momento, valorizzeremo il prodotto cosicché la vetrina sarà il primo e vero biglietto da visita del nuovo punto vendita.

Inaugurazione
Un’ottima proposta da valutare alla riapertura del negozio sarà quella di presentare una sfilata per proporre e marcare la nuova immagine del punto vendita. Questo tipo di eventi, come abbiamo potuto ampiamente constatare negli anni, ha un grande impatto sulla realtà locale dell’attività commerciale ed un grande ritorno in termini di pubblicità e di immagine. Nel caso del Format tv, la sfilata potrebbe essere ospitata all’interno del negozio stesso, secondo le sue possibilità strutturali, oppure in qualche luogo di riferimento strategico del comune, come ad esempio un castello, un palazzo d’epoca, un parco, una piazza principale, ecc… In ogni caso andrebbe opportunamente pubblicizzato. Per quanto riguarda le modelle/i renderemo partecipi i clienti del negozio stesso, ovviamente quelli con una certa prestanza fisica, affiancandoli a professionisti del settore che collaborano già da anni con la Prozack nelle nostre sfilate. Ricordiamoci che sebbene questo sia un piccolo evento, comporterà comunque una notevole affluenza di ipotetici clienti, i quali, guardando la sfilata, si avvicineranno incuriositi all’acquisto, rivalutando così, la propria opinione ed il proprio giudizio verso il punto vendita ed il suo prodotto. Inoltre si provvederà ad invitare persone influenti della zona come il sindaco, assessori, imprenditori locali ecc… e qualche ospite di un certo calibro del mondo della moda e del settore in genere. Se necessario, ed a seconda del periodo di intervento, l’evento può essere realizzato in concomitanza con eventi diversi, quali concorsi di bellezza. Ad esempio “Miss Prozack” o miss dell’azienda sponsor pronto moda ecc., conferendo così più importanza e pubblicità gratuita al negozio ed al marchio aziendale.
Nel corso delle puntate, al fine di mettere in atto un lavoro radicale e scrupoloso, saremo supportati dal personaleProzack. Il nostro staff, ben preparato e testato nel corso degli anni in merito ad eventi e soprattutto ad allestimenti di negozi e vetrine, sarà una certezza per il veloce successo del negozio. L’intervento perciò, per tutti questi motivi, si risolverà brevemente, in un tempo di realizzazione di circa dieci giorni lavorativi.

Fascia oraria e rete televisiva
Una rete televisiva che può ospitare questo Format tv è sicuramente Real Time. Tale emittente, seguita da un pubblico giovane e per lo più femminile, si presta in modo ottimale al nostro target. La rete infatti trasmette già programmi di questa tipologia, sebbene completamente diversi.
La fascia oraria più adatta alla messa in onda del programma è sicuramente quella serale ma in seconda serata, poiché gli operatori del settore, a causa degli orari lavorativi talvolta prolungati, ritornano spesso a casa tardi.

Prodotti commerciali
Nel corso del programma, verranno inseriti dei prodotti commerciali, ossia degli sponsor. Offriamo subito degli esempi pratici, quali i manichini, gli arredi, gli operatori delle sfilate (truccatori e parrucchieri), e tutto ciò che concerne l’attività quotidiana di un negozio. Sarà sicuramente un successo per l’afflusso di richieste dei più svariati prodotti commerciali. Questo aspetto ridurrà sensibilmente i costi della trasmissione, evitando di appesantire il reality con slogan e/o interruzioni, come succede nella maggior parte delle programmazioni tv.
Il Format tv può essere inoltre coeso con trasmissioni già esistenti, come ad esempio “Cerco casa disperatamente”, ricercando un locale commerciale adatto alla nascita di un nuovo punto vendita. Essa può essere perciò supportata dalla trasmissione in esempio.

Chiave del programma
Il Format tv del programma, così come descritto, verrà realizzato in chiave ironica e severa allo stesso tempo. Si potrà quasi rispecchiare, sotto certi aspetti, in una sit-com, un genere di programma televisivo in cui saranno trasmesse situazioni drammatiche ed umoristiche. Non vi sarà di certo un copione da seguire, ma i protagonisti, ossia i titolari del negozio, le commesse ed i clienti, si comporteranno semplicemente come nella loro vita reale. Attorno a questa situazione si costruirà una struttura ironica, affinché il programma sia piacevole, ma sarà corredato anche di preziosi insegnamenti relativi al moderno visual merchandising ed alla gestione di un’attività commerciale in toto.
Mostreremo situazioni riferibili alla realtà di tutti i giorni, ma anche altre maggiormente complesse ed enfatizzate, in cui verranno raccontati i problemi iniziali del commerciante che trovatosi in una situazione “disastrosa”, interpella questa trasmissione, ed il nostro intervento come ultima ancora di salvezza. Per questo ci saranno momenti emozionanti durante tutta la registrazione.
Il Format tv è stato scritto in maniera semplice e concreta, partendo da un lato, da problematiche riscontrate nelle attuali realtà commerciali, dall’altra, dall’esperienza Prozack, la quale ci ha insegnato che con molto impegno e dedizione si può davvero raggiungere il successo.
E’ bene infine ricordare che l’azienda di pronto moda che adotterà questo programma come strumento di comunicazione godrà di una visibilità e di successo fin d’ora mai raggiunto: d’altro canto il suo ritorno di immagine è assicurato dall’aiuto che avrà prestato al commerciante in difficoltà.

AVVISO: Questo sito utilizza cookie, anche di terzi. Chiudendo questo banner cliccando alla voce Acconsento, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti al loro utilizzo. Per saperne di piu leggi la nostra informativa.

EU Cookie Directive Module Information